Servizi, Puglia firma accordo con distributori per ruolo attivo in screening Colon retto

17/12/2018


La struttura della distribuzione intermedia del farmaco e╠ un tassello indispensabile nella realizzazione del progetto di prevenzione regionale relativo allo screening del colon-retto che vede coinvolte le farmacie. ╚ questa la premessa alla base dell'Accordo, firmato in Puglia tra Regione, Federfarma locale, Federfarma Servizi e Adf, che vede una collaborazione attiva della distribuzione intermedia nelle fasi del progetto, nonché una remunerazione. In particolare, l'Accordo fa riferimento al programma regionale di screening del colon-retto, che vede la partecipazione delle farmacie private e comunali, nel quale, ora, è previsto anche un ruolo riconosciuto per i grossisti.

Nel dettaglio, compito della distribuzione intermedia sarà la distribuzione dei test alle farmacie, il prelievo dei campioni e la successiva consegna ai laboratori d'analisi indicati. L'assegnazione delle farmacie segue i criteri già in vigore per la Dpc. ╚ prevista una prima consegna dei kit - nella formula del conto deposito - al distributore sulla base di quantitativi definiti centralmente, in collaborazione con Federfarma, e una successiva in base alla effettiva domanda. Mentre il ritiro e la consegna dei campioni avverranno in due giorni specifici della settimana (ritiro martedì╠ e giovedì╠, consegna mercoledì╠ e venerdì╠). Responsabile del contenuto del test rimane comunque la farmacia. C'è poi l'impegno a realizzare un monitoraggio dei processi e delle eventuali criticità anche per poter apportare eventuali modifiche. Infine, per i primi sei mesi la farmacia riconoscerà al proprio Distributore di riferimento un importo di 0,10 euro + iva per ciascun campione consegnato al laboratorio d'analisi e successivamente si passera╠ automaticamente a 0,15 euro +iva.