Eroi da banco, la testimonianza: "Siamo riusciti a far entrare i bambini a scuola, questo il vero premio"

28/06/2022


«La pandemia ha toccato tutti, all'improvviso, e ha lasciato un segno indelebile. L'unica strada possibile era quella di andare avanti, lavorando insieme. Ore massacranti dietro al bancone, con l'impotenza di non saper come ripagare la fiducia e la speranza delle persone che vedevano in noi l'unico camice bianco disponibile ad accoglierli. Ma anche un bellissimo ricordo: essere riusciti, nonostante le difficoltà, a consegnare davanti ai cancelli della scuola elementare i green pass per i bambini, che hanno potuto frequentare le lezioni». È questa la testimonianza di Fabio Tortorici, «un farmacista di un paesino del Mugello», che ha ricevuto il premio nell'ambito dell'iniziativa "Farmacista, Eroe da Banco", promossa da Bayer, che ha raccolto il vissuto dei farmacisti durante la pandemia, per far conoscere l'impegno della categoria al fianco della popolazione e per conservare, nel tempo, il ricordo e la gratitudine per il contributo di questi professionisti.

L'iniziativa è stata lanciata alla fine del 2021 da Bayer, che ha voluto raccogliere, in una pubblicazione, le testimonianze di un impegno profuso quotidianamente al fianco della collettività e il racconto dei «gesti che da marzo 2020 compiono ogni giorno le farmaciste e i farmacisti italiani». Una iniziativa voluta innanzitutto in segno di gratitudine verso quei professionisti che sono stati in prima linea in tutte le fasi, difficili, della pandemia, ma anche per conservare il ricordo di quegli atti così determinanti per una popolazione rimasta priva di punti di riferimento.

La pubblicazione, disponibile sul portale dedicato  (https://eroedabanco.it/EroeFarmacista.pdf) è stata presentata nel corso della VII Convention di FederFARMA.CO e Federfarma Servizi, durante la quale si è tenuta anche la premiazione del contributo di un farmacista, Fabio Tortorici, che a F-Online racconta: «Sono rimasto colpito dal premio: è la gratificazione di un impegno profuso verso la comunità, notte e giorno, che non è solo mio personale ma di tutto il team delle due farmacie di cui sono titolare. Il lavoro, in questi mesi, è andato ben oltre le attività che quotidianamente svolgiamo dietro al banco e anche nell'attività legata ai tamponi, alla stampa del Green Pass, non c'è stato solo un atto sanitario, già importante e fondamentale per la collettività, ma gesti di supporto alla collettività».
Uno dei «ricordi più forti di questo periodo è quando sono arrivate in farmacia intere classi della Scuola Elementare, con i sistemi informatici bloccati per eccessivo flusso di dati, e il rischio di non poterli supportare nel rientro a scuola. Ci siamo fermati fino a notte fonda, per riuscire a stampare i referti, e il mattino dopo ci siamo fatti trovare ai cancelli. Vedere che i bambini potevano entrare in classe, in una parvenza di normalità, è stato un momento di grande gratitudine».

Ma accanto ai gesti, ci sono anche le parole: «Abbiamo effettuato tamponi, ogni due giorni, a chi aveva la necessità di andare al lavoro e non ne voleva sapere di vaccinarsi. Abbiamo cercato di dialogare con tutti, di affrontare insieme le paure e le perplessità, abbiamo avviato un percorso e tessuto relazioni interpersonali, anche se spesso ognuno è rimasto sulla sua posizione. Ma la vicinanza è stata comunque importante. Ora guardiamo al futuro, pronti a essere di nuovo al fianco della collettività, con i vaccini o con quello che sarà di volta in volta il bisogno».
Da Federfarma Servizi e da FederFARMA.CO è arrivato il ringraziamento all'azienda, «da sempre vicina ai farmacisti, per la grande sensibilità dimostrata nell'aver dato vita a questo progetto. È essenziale conservare il ricordo di quale sia stato il contributo offerto dalla categoria dei farmacisti nel periodo più critico della pandemia», si legge nella prefazione alla pubblicazione, «e non c'eÌ modo migliore per mantenere vivo il ricordo che attraverso il racconto in prima persona di chi quella fase l'ha vissuta con tutte le difficoltaÌ ad essa correlate».


Questo il link per visualizzare il video dell'iniziativa:

https://vimeo.com/715603000/6f63a51004