Campagna vaccinale, 35.000 pazienti arruolati in un progetto ligure che si appoggia a Sec

11/04/2022


Rilevare l'approccio della popolazione verso la vaccinazione - da quella contro il Covid-19 a quella antinfluenzale, fino a quelle raccomandate agli adulti - analizzare conoscenze ed eventuali perplessità e svolgere attività di educazione sanitaria e sensibilizzazione. Questi alcuni degli obiettivi alla base del progetto avviato nelle farmacie liguri che ha visto la somministrazione di un questionario agli over 60 grazie al supporto della Scheda elettronica del cliente (Sec) di FederFARMA.CO.

A fare il punto Francesca Massa, direzione Federfarma Liguria e relazioni istituzionali Ufl, associata di Federfarma Servizi, che traccia anche il quadro dell'apporto delle farmacie alla campagna vaccinale.

«Il progetto», spiega Massa, «nasce su iniziativa della Regione, che si è posta l'obiettivo di indagare attitudini, conoscenze, dubbi e criticità legate alla vaccinazione negli adulti - oltre al Covid-19, anche influenza, pneumococco, e così via - avviando uno studio osservazionale. Alla luce dei risultati delle precedenti iniziative di presa in carico del paziente, quali quelli relativi alla gestione dell'asma in farmacia, ci è stato chiesto un supporto per la somministrazione ai cittadini di un questionario, predisposto da Alisa, e per la raccolta dei dati. Alla base del progetto, c'è, infatti, l'utilizzo della Scheda elettronica del cliente (Sec), la piattaforma di FederFARMA.CO che permette di integrare le funzioni di pharmaceutical care e offrire servizi di aderenza alla terapia e presa in carico. L'iniziativa è stata inserita come parte integrante dell'Accordo sulla vaccinazione antinfluenzale in farmacia, stipulato a fine anno, e ha visto la conclusione della somministrazione dei questionari - condotti tra novembre e gennaio - e l'invio dei dati ad Alisa, che ora provvederà ad analizzarli. Nonostante l'avvio del reclutamento della popolazione sia coinciso con il picco di richieste di tamponi nei nostri presidi, le farmacie aderenti sono riuscite ad arruolare 35.000 over 60. Riteniamo che questo progetto sia un ulteriore riconoscimento del ruolo delle farmacie nel Ssn: il questionario è stata un'occasione per fare educazione sanitaria e per consolidare il dialogo con i cittadini, che, in molti casi, si sono convinti a procedere con la vaccinazione».

Ma un aspetto di rilievo è stato anche «il riconoscimento da parte della Regione dell'importanza di uno strumento che le farmacie hanno, quale è Sec di FederFARMA.CO: la piattaforma si è dimostrata anche in questa iniziativa facilmente utilizzabile e adattabile alle necessità di parte pubblica. Proprio in un momento in cui dovranno ripartire le interlocuzioni per la sperimentazione sulla farmacia dei servizi, crediamo che avere a disposizione uno strumento per progetti di presa in carico e aderenza alla terapia, su cui la Regione stessa punti, sia un elemento di forza. La collaborazione con la Regione, d'altra parte, prosegue attivamente e, per parte sua, la farmacia, anche sul fronte della campagna vaccinale, ha dato prova del suo valore: attraverso il nostro canale abbiamo superato le 300.000 somministrazioni anti Covid-19 (ciclo primario), con un contributo alla campagna regionale del 10% e del 15% in relazione alla dose booster».