Fse e Dossier farmaceutico, impulso dalle nuove norme

07/02/2022


È in programma oggi, in Commissione Bilancio del Senato, l'avvio dell'esame del Ddl di conversione del cosiddetto Decreto Sostegni Ter che, tra i tanti interventi a sostegno delle imprese, contiene anche la norma relativa alla distribuzione delle mascherine Ffp2 da parte delle farmacie alle scuole e le misure in materia di fascicolo sanitario elettronico e governo della sanità digitale.


Ffp2 alle scuole: ecco l'operatività

Come si ricorderà, tra i tanti interventi previsti dal cosiddetto Decreto Sostegni (GU del 27 gennaio Dl 27 gennaio 2022, n. 4), che ora vede l'avvio dell'iter di conversione, c'è la norma che consente alle scuole di rifornirsi di Ffp2 - a carico delle casse statali - da distribuire gratuitamente ad alunni e personale scolastico che si trovino in regime di autosorveglianza. Nel dettaglio, a essere previsto è che le istituzioni scolastiche - statali e paritarie - possano acquistare le Ffp2 nelle farmacie e presso gli altri rivenditori autorizzati aderenti al Protocollo d'intesa con la struttura commissariale di inizio gennaio, che, come si ricorderà aveva fissato il prezzo massimo di 0,75 euro (Iva compresa), per ciascun pezzo venduto in confezione singola e integra, e, nel caso di acquisti multipli la possibilità di praticare offerte migliorative. Secondo la circolare del Ministero della Istruzione, sarà compito delle scuole rilevare, fino al 28 febbraio, anche sulla base di stime, i fabbisogni, da indicare in una attestazione che completi l'ordinativo e far sottoscrivere il tutto dalla farmacia scelta. A copertura sono stati stanziati, per il 2022, 45 milioni di euro.


Sanità digitale

Ma un altro capitolo importante riguarda le misure in materia di fascicolo sanitario elettronico e governo della sanità digitale (art. 21): come rilevato da una recente circolare Fofi, sono «state introdotte alcune modifiche e, in particolare, è stato previsto che l'Agenas, al fine di garantire semplificazione, maggiore efficienza e celerità d'azione nella realizzazione degli obiettivi di transizione digitale fissati dal Piano nazionale di ripresa e resilienza, adotti periodicamente linee guida per il potenziamento del Fascicolo sanitario elettronico. Tali linee guida dovranno dettare le regole tecniche per l'attuazione dei decreti che stabiliscono i contenuti del Fse e del Dossier farmaceutico, i compiti dei soggetti che concorrono alla loro implementazione, le garanzie e le misure di sicurezza per il trattamento dei dati personali, le modalità e i livelli diversificati di accesso. Le Linee guida dovranno contemplare anche le regole del sistema di codifica dei dati e quelle necessarie a garantire l'interoperabilità del Fse a livello regionale, nazionale ed europeo, nel rispetto delle regole tecniche del sistema pubblico di connettività. Entro tre mesi dalla data di pubblicazione o aggiornamento di tali linee guida, le Regioni dovranno predisporre un piano di adeguamento, che saranno oggetto di monitoraggio e valutazione».